Sticky Toffee Pudding with Apples

This article is also translated in Italian at the bottom (versione italiana in fondo). The Sticky Toffee Pudding is a warm dessert and it is claimed that it was first developed and served in the Lake District in the 1970s. Despite the fact it’s supposed to be an English creation, I found that it’s more diffused in Scotland than in England concerning restaurant menus.

I always loved desserts, of any kind and in any country. It is very difficult for me to find desserts I don’t like because I’m a sweet tooth. However, there are exceptions and if the dessert is unbearably sweet I tend not to eat it. I might be tempted to taste it but I’m not going to enjoy, or even finish, the full portion. However, I’m on the fence about the Sticky Toffee Pudding, because it is undoubtedly very sweet but I don’t find it revolting as, let’s say, the infamous Christmas Pudding. The recipe I’ve copied here is not originally mine, of course. I have modified to my taste and added apples too. Your choice to follow it as it is or to add or decrease some quantities or ingredients.

Disclaimer: This article was published on another blog whose admin decided to erase my whole work from her website. Therefore copyright is back here at S. Merlin Chesters UK 😉

sticky toffee pic

Sticky Toffee Pudding with Apples

(serves 6-8)

 Ingredients

  • 160 g stoned dates, finely chopped
  • 175 g self-raising flour
  • 1 tsp bicarbonate of soda
  • 1 tsp vanilla essence
  • 1 tbsp coffee essence
  • 100 ml milk
  • 85 g unsalted butter
  • 140 g caster sugar
  • 2 eggs, beaten just to break the yolks
  • 2 apples, chopped
  • Vegetable oil (for greasing)

Ingredients for the sauce:

  • 100 g light brown sugar
  • 100 g butter
  • 100 ml condensed milk
  • 100 ml double cream
  • 50 ml syrup

Preheat the oven to 180 C / Gas 4.

Pour 175 ml of boiling water over the dates and set aside to soak and cool. Sift the flour and soda together. Add the essences to the milk. Cream the butter and the sugar together (don’t melt the butter, it becomes too runny later on!!), until the mix is light and fluffy. Add the eggs slowly, waiting until each addition has been incorporated each time, before adding more.

Fold the flour and milk alternatively into the egg mixture. Lastly, pour in the dates and the finely chopped apples. The mix should be rather light and runnier than a cake butter. Ladle into individual moulds and place in the centre of the oven. Bake for 20-30 minutes until the puddings are firm and starting to pull away from the sides of the moulds. Remove from the oven and turn out on a wire rack to cool.

For the sauce: melt the butter, add the brown sugar. When it’s completely melted, add the syrup, the condensed milk and the double cream. It’s served warm on the puddings, not hot.

*  * *

Versione italiana

Lo Sticky Toffee pudding è un dessert caldo e pare che sia stato sviluppato e servito per la prima volta nel Distretto dei Laghi negli anni ’70. Nonostante il fatto che dovrebbe essere una creazione inglese, ho trovato che è molto più diffuso nei menù dei ristoranti in Scozia che in Inghilterra.

I dolci a me sono sempre piaciuti, di ogni tipo e in ogni nazione. Mi riesce difficile trovare dei dolci che non mi piacciono perchè sono un’amante dei dolci! Comunque ci sono delle eccezioni e non riesco a mangiare un dessert che è insopportabilmente dolce. Posso essere tentata di assaggiarlo ma non mi godrò o neppure finirò l’intera porzione. Comunque sono indecisa sullo Sticky Toffee Pudding, perché è indubbiamente dolcissimo ma non lo trovo disgustoso come, diciamo, il famoso Christmas Pudding. La ricetta che ho copiato qui non è mia, chiaramente. L’ho modificata secondo il mio gusto e ci ho anche aggiunto le mele. E’ una vostra scelta se seguire tutto com’è oppure aggiungere o diminuire alcune quantità o ingredienti.

Sticky Toffee Pudding con mele (6-8 persone)

Ingredienti

  • 160 gr. di datteri senza il nocciolo, sminuzzati a pezzettini
  • 175 gr. di farina con lievito incluso
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaio di essenza di caffè (o caffè direttamente!)
  • 100 ml di latte
  • 85 g di burro (non salato)
  • 140 g di zucchero finissimo, tipo Eridania
  • 2 uova, sbattute giusto per rompere i tuorli
  • 2 mele, fatte a pezzettini
  • Burro o olio vegetale per imburrare gli stampini

Ingredienti per la salsa di accompagnamento

  • 100 gr. di zucchero marrone chiaro
  • 100 gr. di burro
  • 100 ml. di latte condensato
  • 100 ml di panna da montare, liquida
  • 50 ml di sciroppo d’acero

Pre-riscaldate il forno ventilato a 180 gradi.

Versate 175 ml di acqua bollente sui datteri e metteteli da parte per farli inzuppare e poi raffreddare. Setacciate farina e bicarbonato di sodio insieme. Aggiungete vanillina e caffè al latte. Sbattete con una frusta il burro e lo zucchero insieme (non sciogliete il burro sul fuoco perché diventa troppo liquido successivamente!), fino a che l’insieme non risulta leggero e soffice. Aggiungete le uova lentamente, aspettando che ogni aggiunta sia stata incorporata tutte le volte, prima di aggiungerne un altro.

Aggiungete la farina e il latte alternativamente nel preparato di uova. Alla fine, aggiungete datteri e mele. Il tutto dovrebbe essere piuttosto leggero e più liquido che un mix da dolci. Versate il tutto in stampini individuali a mettete al centro del forno. Cuocete per 20-30 minuti fino a che i puddings sono solidi e stanno incominciando a distaccarsi dagli stampini. Rimuovete dal forno e mettete su una rete da dolci a raffreddare.

Per la salsa: sciogliete il burro in una casseruola, aggiungete lo zucchero marrone. Quando il tutto è liquido, aggiungete lo sciroppo, il latte condensato e la panna da montare liquida. La salsa viene servita sui puddings calda, ma non bollente.

 

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s